Il Centro Infanzia

  • Il bambino è padre dell’umanità e della civilizzazione, è il nostro maestro, anche nei riguardi della sua educazione.

    — (Maria Montessori)
  • La programmazione didattico-educativa proposta dal Centro Infanzia Regina Margherita in questo anno scolastico 2014-2015, riguarda l’educazione ai cinque sensi. Il progetto verrà intitolato: Sensibil... mente

    Scuola Infanzia Regina Margherita

  • Bisogna sapere che nei primi mesi di vita, grazie ai vari stimoli con cui il bambino viene a contatto, si sviluppano i sensi del gusto, olfatto, vista, udito e tatto; che poi col tempo, man mano che il bambino cresce si affinano.
    Nella nostra vita prenatale e nei mesi successivi l’apprendimento è principalmente tattile.

    Successivamente con lo sviluppo degli altri sensi e l’acquisizione del linguaggio, il tatto sembra perdere di importanza. In realtà non è così. La percezione degli altri sensi è subordinata alla conferma del tatto: crediamo con facilità all’esistenza delle cose  se esiste la possibilità di toccarle!

    Nell’articolazione delle esperienze proposte viene privilegiato un graduale approccio dei bambini alle diverse materie e oggetti, creando un’atmosfera lucida e rassicurante. L’educatrice in tale progetto svolgerà un ruolo di  fondamentale importanza, in quanto partecipando attivamente alle esperienze di gruppo ne diventa garante e supporto.

    • Tatto

      Riconoscere gli oggetti in base alla loro forma e superfice; fare esperienza di spalmare la crema sul proprio corpo e su quella del vicino; impastare con le mani creando magari una deliziosa pasta di sale; camminare, rotolare, toccare il percorso tattile proposto dall’educatrice.

    • Vista

      Lasciare il bambino esprimersi a mano libera su un foglio per lasciare una traccia, un’espressione, una sensazione di esistere; mostrare fotografie ed immagini da libri; fare magie con i colori mescolando.

    • Olfatto

      : Esperienze odorose con le erbe aromatiche (rosmarino, salvia, alloro, origano, ecc.); bucce di frutta (arance, limoni, mele, ecc.); fiori freschi ed essiccati (rose, camomilla, lavanda, ecc.); associare i nomi agli stimoli odorosi.

    • Gusto

      Assaggiare alcuni ingredienti che normalmente sono presenti nell’alimentazione come lo zucchero, il sale, la farina, l’olio; sperimentare l’acqua salata, dolce, aspra (con aggiunta di limone).

    • Udito

      Ascoltare, distinguere, produrre suoni e rumori della natura e dell’ambiente che ci circonda; fare musica attraverso la creazione di strumenti musicali con materiale di riciclo.